Sistema sprinkler ad acqua

I sistemi sprinkler ad acqua utilizzano acqua per la soppressione di incendi negli edifici. La pompa sprinkler antincendio distribuisce acqua mediante un impianto tubario, rilasciandola dagli sprinkler.

I sistemi sprinkler antincendio utilizzano acqua per la soppressione, e nel migliore dei casi, per l'estinzione di incendi negli edifici. Si utilizzano sistemi di tubazioni per distribuire acqua nell’intero edificio fino a raggiungere il punto in cui l’incendio è localizzato.
 
Il sistema si caratterizza per l'impiego di quantità relativamente abbondanti di flusso d’acqua Q minimo = 1000 l/min ad una pressione massima H = 12 bar, con grandi gocce d’acqua che fuoriescono dagli sprinkler. I sistemi sprinkler in edifici molto alti possono avere pressioni estremamente elevate e superare facilmente il valore di 12 bar.
 
L’acqua è un agente relativamente economico e solitamente disponibile in quantità adeguate. Essa risulta molto utile per l'estinzione di incendi dato che le gocce d'acqua assorbono velocemente il calore, convertendolo in vapore. Ciò permette lo spostamento dell'aria e il soffocamento dell'incendio.
 
Un’installazione sprinkler ad acqua può essere alimentata dal sistema di fornitura idrico municipale. In questo caso si ricava acqua direttamente dalla rete di alimentazione idrica principale, alimentando direttamente il sistema sprinkler. Ciò richiede un flusso ed una pressione sufficienti provenienti dalla rete di alimentazione idrica principale, per rispondere alle esigenze previste del sistema sprinkler.
 
Qualora il flusso sia adeguato, ma non la pressione, si può installare una pompa direttamente sul tubo della rete di alimentazione idrica principale, al fine di aumentare la pressione della fonte di approvvigionamento idrico in arrivo. È possibile impiegare serbatoi con trattenimento dell’alimentazione dell’acqua per sistemi sprinkler, qualora nel tubo di alimentazione idrica principale il flusso non sia adeguato.
 
 
La camera della pompa:
viene solitamente posizionata nel seminterrato dell'edificio, o alternativamente, in scomparti o container separati. Questo è il luogo in cui le pompe sprinkler antincendio vengono alimentate con acqua ed elettricità, azionate da un motore elettrico o diesel. Altri importanti componenti nella camera della pompa antincendio sono la pompa di mantenimento della pressione, il sistema di ventilazione, i dispositivi di misurazione, le unità di comando, le valvole di allarme, i tubi di distribuzione principale, la pompa jockey, il serbatoio d'acqua e gli impianti di allarme.
 
L'impianto tubario
L’impianto tubario viene installato nell’edificio. Esso parte dalla camera della pompa mediante i tubi di ascensione e prosegue attraverso una rete di condotti che si divide in tubi di raccordo ai quali si collegano gli sprinkler. Si dovrebbe tener conto della temperatura dell’ambiente intorno a tali tubi e, ove possibile, analizzare il riscaldamento e il tipo rivestimento isolante, per proteggere i tubi dal rischio di danni a causa del gelo.
 
Valvole di allarme
Le valvole di controllo costituiscono un modo per indicare la presenza di un incendio, e conseguentemente di acqua, nel sistema. È possibile utilizzare diversi tipi di valvole, ma ognuna di esse dovrà essere impiegata per notificare il sito mediante un dispositivo di controllo di allarme in seguito ad un calo di pressione che ha comportato l’innalzamento della valvola. Le valvole possono essere posizionate nell’alloggiamento della pompa, o nella struttura, in particolare in sistemi a zona (qualora l’installazione presenti più zone per facilitarne la manutenzione).





    Facebook Twitter LinkedIn Technorati